– ILLUSTRATRICE, ARTISTA (TORINO)

Giulia Richetta, illustratrice, art director e sketcher dipendente, di Torino.
Abbiamo deciso di farvela conoscere meglio attraverso piccoli dettagli sul suo lavoro.

Noi siamo di Torino, stessa tua città, e abbiamo trovato in giro, nei locali e non solo tantissimi tuoi adesivi!

Oltre al fatto che c’è stato uno spam a macchia d’olio delle tue illustrazioni ovunque, anche grazie a persone che viaggiando ti hanno appiccicata ovunque diffondendo i tuoi disegni e facendoti girare diciamo un po’ il mondo, raccontaci un po’ di te…

Chi è SuperG?

Semplicemente il lato oscuro (o quello in bianco e nero) di Giulia Richetta.

Quando nasce la tua passione per il disegno?

Da sempre. Mia mamma mi ha sempre fatto dipingere e disegnare.

Qual è il tuo background professionale?

Lavoro nel campo della comunicazione. Sono art director da 12 anni =)

Da cosa prendi ispirazione?

Adoro il mondo del writing e della street art. Mi sarebbe sempre piaciuto fare quei murales pazzeschi in posti assurdi. Banksy e Keith Haring i miei eroi di sempre.

Abbiamo visto che spesso illustri frasi o pezzi di canzoni. Come descriveresti il tuo viaggio creativo/ lavoro di solito ? Ti viene prima in mente cosa disegnare e poi lo associ a un testo o viceversa?

Sono una che immagina molto, quando leggo o ascolto musica sento la necessità di associare nella mia mente delle immagini. Solitamente prima disegno qualcosa e poi cerco di associarlo a qualche pezzo di canzone. Ma è capitato anche il contrario. Il processo è abbastanza istintivo. Non ho un vero e proprio metodo.

Abbiamo visto che i tuoi disegni spesso sono affiancati a quelli di altri illustratori. Come nascono le collaborazioni che fai? 

Spesso sono amici, mi piace molto mischiare le tecniche soprattutto se sono molto diverse dalla mia. Mi piace che gli altri possano “entrare” nei miei disegni, modificarli, interpretarli, maltrattarli.

E Filastorte D’amore con la scrittrice Enrica Tesio? È stato il tuo primo libro illustrato?

Sì è stata la mia prima esperienza da “illustratrice vera”. Mi sono misurata con una cosa nuova e mi è piaciuto parecchio.

Disegni sia su carta che in digitale. Cosa preferisci?

Si sono ancora molto affezionata alla carta, che è sicuramente la mia preferita. Il digitale per vari motivi è ovviamente più veloce e più comodo. Alterno molto i supporti in base al tipo di progetto che voglio fare.

Quali sono i modelli di riferimento nell’ambito dell’illustrazione? E della musica o in generale?

Come dicevo prima Banksy e Keith Haring sono i miei eroi di sempre. Mi piacerebbe poter lasciare il segno, fare qualcosa di “indimenticabile” ma so che è davvero difficile arrivare a certi livelli.
Però mi piace sapere di entrare un po’ nelle vite degli altri mettendo un po’ di me stessa.
Per la musica spesso illustro indie o rap italiano, perché la mia fanbase è per maggioranza italiana ma ascolto parecchi tipi e generi di musica diversa. Spazio moltissimo.
Mi aiuta davvero a sentirmi ispirata.

Cosa consiglieresti a quelli che desiderano seguire la tua strada?

La cosa fondamentale secondo me è crearsi un’identità e seguirla, evitare di copiare gli altri (purtroppo succede spesso) e fare tuto con tanta passione ed essere creativi. 

La creatività è l’unica cosa ce non va frenata mai.

La tua frase è “sogna duro”. Come è nato questo messaggio?

I sogni per me sono un motore, e sogna duro è solo un modo per dire alle persone di non smettere mai di farlo. Anzi invogliarli a farlo ancora più “ad alta voce” e intensamente!

E invece, qual è il tuo sogno?

Vorrei poter vivere di arte, la mia.

Quanto ti aiutano i social media per il tuo lavoro?

Moltissimo, nel giro di pochi anni ho costruito una piccola community di fan e spero che questa aumenti sempre di più.

Quali dettagli, anche i più piccoli, sono per te importanti per il tuo lavoro?

Sono nata sotto il segno della Vergine quindi sono una maniacale, perfezionista e precisina. Ma ho anche un lato confusionario, egocentrico e completamente fuori controllo.
Bisogna essere se stessi. Il talento (magari con l’aiuto di un po’ di fortuna) prima o poi ci porterà da qualche parte no? Io lo spero =)

INSTAGRAM: thesupag
BEHANCE: behance.net/giuliarichetta