Quante volte hai usato lo scudo della creatività?

Se non sei creativo non puoi scrivere. Non puoi suonare. Tanto meno disegnare. Ma creativi si nasce o si diventa? Entrambe le cose. Secondo me la creatività va allenata. Certo ci sono persone a cui riesce meglio esserlo per natura o caratteristiche insite nella propria struttura familiare, ma è un po’ come avere il compagno a cui basta dare una rapida letta agli appunti per prendere sei, piuttosto che passare notti intere a sottolineare e ripetere.

Entrambi prenderanno un bel voto, uno dei due lo otterrà con meno difficoltà e su questo ahimè possiamo farci ben poco.

Quello che possiamo fare però è allenare la creatività! Quando corri cosa succede? Il primo giorno riuscirai a correre sì e no cinque minuti di fila e avrai il fiatone. Quello dopo sempre cinque minuti, ma ti accorgerai di aver fatto meno fatica. La settimana dopo di minuti ne correrai sette. Quella dopo ancora correrai per un quarto d’ora e così via.  

Come riuscirai a sentire meno la fatica? Allenandoti e sfidando te stesso.

Queste sono le chiavi, questa la direzione giusta da seguire. Nient’altro.

Nessuno ha corso la maratona senza allenarsi e tu non sarai da meno.

Da dove si parte? Ognuno di noi riesce ad essere stimolato da fattori diversi. Io ad esempio, riesco ad essere scossa dalla musica o da determinati luoghi. Guardare film non mi tocca corde profonde e nemmeno passeggiare, ma per qualcuno invece saranno proprio questi gli ingredienti adatti. 

Se non sai da dove partire per individuarli, ecco gli step da seguire.
Prendi carta e penna, siediti.
Prenditi un bel caffè/tè/qualsiasi cosa ti faccia sentire a tuo agio e rilassato. Scrivi un elenco puntato delle cose che ti piacciono o quelle che ti piacerebbe fare. Ad esempio, fai palestra due volte a settimana, ma lo trovi faticoso e lo fai solo per poter mangiare senza sensi di colpa (benvenuto amico!) quello non lo dovrai inserire nella lista.
Ti piacerebbe fare delle lunghe passeggiate in mezzo alla natura anche se non hai mai tempo? Inseriscilo in lista tra le prime cose da fare.
Il tempo si trova sempre, ricordalo.

Tu sei padrone del tuo tempo e decidi tu se sprecarlo o no e come investirlo.

Dopo aver stilato la tua lista personale, guarda l’ora e scegli, tra le cose che hai scritto, quella che potrai realizzare immediatamente. Su questo punto ammetto di averci messo molto del mio personale. Io sono una persona che si sveglia ogni mattina con un’idea diversa e, purtroppo, perdo l’entusiasmo quasi subito per molte cose, a meno che (e dovrei scriverlo maiuscolo “A MENO CHE”) io non riesca subito a metterle in pratica. Ho pensato molto a scrivere un blog, avevo una lista di contenuti, ma poi mi dicevo che richiedeva troppo tempo, troppo impegno, troppo di tutto. Finché mi sono chiusa in casa due giorni e ho iniziato a scrivere il primo articolo, poi il secondo, poi il terzo e finché le mie dita hanno retto ho continuato a scrivere. Quindi se sei un procrastinatore seriale, quello che ti consiglio di fare è iniziare a spuntare quella lista. Hai inserito camminare? Bene prendi il tuo taccuino e parti. Senza meta. Altro consiglio? La musica. Devi averla sempre a portata perché, a mio parere, la canzone adatta ti può aiutare a tirare fuori quello che hai dentro. 

Dopo aver fatto la tua prima attività, prendi il tuo bel taccuino e scrivi. Scrivi di getto quello che vuoi. Ripeti la stessa attività tutte le volte che hai modo di farlo e scrivi ogni volta cosa provi. Effettua questo test per un mese e quando lo avrai fatto e avrai scritto il tuo ultimo appunto, rileggi il primo. E’ cambiato qualcosa? 

Dovresti aver aggiunto dettagli, sfumature, profumi, sensazioni, emozioni. 

Insomma hai allenato la tua creatività e i risultati iniziano a vedersi! E’ finita qui? Certo che no! La creatività va allenata, sempre, ogni volta che puoi. E se oggi non puoi camminare? Leggi. Fai qualcosa che non hai mai fatto, che si tratti anche solo di comprarti una vaschetta di gelato e mangiarla seduto in mezzo ad un prato, fallo e scrivi. E scrivi, scrivi, scrivi, solo così la tua palestra porterà i suoi frutti!